Su di me

Nata, dicono.
Ma io non c’ero.
Cresciuta non molto.
A 14 anni ho smesso di crescere.
A 21 anni ho incontrato Ezraloth, il mio demone custode, in seguito la mia testa si è popolata di voci e presenze e di sogni fantastici, di animali mitologici, un piranha curioso che pilota un sommergibile a forma di pesce pagliaccio.
A 30 anni ho creduto di morire per amore.
Purtroppo sono sopravvissuta.
A 37 anni ho desiderato un figlio dall’unico ingegnere che abbia mai amato.
Per fortuna sono sopravvissuta anche a questo.

Vivo sospeso tra terra e cielo, tra bianco e nero, tra una finzione e l’altra.

Risultano evidenze sperimentali della mia attuale esistenza e tracce biologiche del mio passaggio sulla Terra.
La data di scadenza della mia confezione non è facilmente decifrabile, ma spero che sia sufficientemente lontana.

Per il resto, faccio cose, vedo gente.
Dissipo energia in interazioni con l’ambiente circostante che reputo prevalentemente ostile.

Continuo ad avere paura del buio.
Anche se nel buio si cacciano anime e sogni.

Dormo con un pelouche di elefante di nome Kanva e un troll nero che si chiama Sven.
I due battibeccano di filologia anglogermanica e ugrofinnica e spesso non mi lasciano riposare.

Una risposta a Su di me

  1. ombreflessuose ha detto:

    Una presentazione che mi lascia senza parole per Originalità e Bellezza
    Mille grazie, davvero

    Un sorriso per te
    Mistral

    Ps: il Buio, a volte, illumina meglio della luce

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...